Michael Ondaatje, L’ora prima dell’alba (Sri Lanka)

Tre ragazzini in viaggio, da soli, nel meraviglioso mondo di un transatlantico che dalla natia Colombo li porterà in Inghilterra per diventare uomini. Un viaggio di tre settimane in cui i tre preadolescenti, diversissimi tra loro, si scambieranno pelle ed esperienze in un autentico rito di passaggio. Uno dei tre è la voce narrante del romanzo, quello che tesse la trama tra il passato del viaggio e il presente, riannodando destini e ricordi, quello che prova nostalgia intravedendo i fili spezzati di futuri non avverati.
Dolcissimo e bellissimo.

Recensione di ombraluce.