Paulo Coelho, L’alchimista (Brasile)

“ Impara ad ascoltare il tuo cuore:” è l’insegnamento che scaturisce da questa favola spirituale e magica.
Il protagonista è Santiago, un pastore maturo, coraggioso, molto intelligente e con la passione per viaggiare.
Santiago intraprende quel viaggio avventuroso, che, al di là dello stretto di Gibilterra e attraverso tutto il deserto nordafricano, lo porterà fino all’Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all’incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l’Anima del Mondo, l’Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua leggenda personale.
La vera meta non è solo la mitica Pietra Filosofale dell’Alchimia, ma il raggiungimento di una concordanza totale con il mondo .
La narrazione è scorrevole per una lettura veloce.
A dispetto della trama che appare così semplice e banale,posso però dirvi che questo è un libro che parla direttamente al nostro cuore.
Ci insegna che tutti noi abbiamo un sogno, e che è proprio la possibilità di realizzarlo che rende la vita degna di essere vissuta.

Recensione di Isabella Troiani.

Paulo Coelho, Undici minuti (Brasile)

“Undici minuti” è la storia della dolce e sfrontata Maria, una giovane ragazza brasiliana che da Rio de Janeiro decide di trasferirsi in Europa, a Ginevra. Qui, dopo il tentativo di lavorare come modella, comincia a esercitare la prostituzione e, dagli incontri con i suoi clienti, sviluppa la sua particolare conoscenza del mondo. Gli undici minuti del titolo è l’arco di tempo che Maria dedica a ciascun uomo entrando in contatto con l’anima degli sconosciuti che incontra. Poi un cliente, un giovane artista, rimane affascinato dal suo volto e si mette in testa di scoprire la Maria autentica, quella che non è ancora venuta realmente fuori: dalla loro passione nasce un sentimento unico e sacro. Maria si innamora ora proprio di quell’uomo che le aveva restituito la dignità di essere umano.
Forse che Coelho vuole sottolineare la potenza salvifica dell’amore?
Non è esattamente un libro spirituale, mistico e religioso a cui Coelho ci ha abituato negli anni: ma sono pagine crude, la storia è molto realistica ed è talvolta molto esplicito ma mai volgare. E nonostante tutto non è un romanzo erotico, ma un libro sull’amore.
Non è eccezionale, ma merita di essere letto.

Recensione di Isabella Troiani.

Paulo Coelho, L’alchimista (Brasile)

Avevo grandi aspettative nel momento di iniziare a leggere questo libro, un po’ perché da molti è considerato un capolavoro, un po’ perché pensavo di trovarmi di fronte ad un discepolo di Khalil Gibran. Invece L’Alchimista è una fiaba che racconta un viaggio e la ricerca di un tesoro: protagonista è Santiago, un pastore spagnolo che abbandona tutto per seguire un sogno e lungo la strada incontra persone che gli insegneranno a credere in sé stesso e nelle sue potenzialità.
Sarà che non amo la filosofia spiccia, o forse non ho compreso a fondo il messaggio intrinseco di questo romanzo, ma devo dire che sono rimasta delusa, per nulla incantata dalla parabola edificante di un personaggio piatto e in totale balia degli eventi. Un grosso sbadiglio da parte mia.

Recensione di Pitichi.

Jorge Amado, La doppia morte di Quincas l’Acquaiolo (Brasile)

Da austero, rispettabile e sottomesso marito e padre di famiglia a vagabondo, ubriacone e idolo delle prostitute, la parabola gloriosa di Quincas, detto l’acquaiolo per il suo disgusto nei confronti dell’acqua come bevanda.
Una celebrazione della doppia natura dell’uomo e del meticciato culturale baiano, in un romanzo breve che contiene moltissimi degli argomenti più cari ad Amado.

Recensione di ombraluce.